Ultimi giorni

Come tutti i cantieri che si rispettino gli intoppi si presentano alla fine. Stavamo iniziando a posare la copertura del tetto quando mi sono accorto di alcuni “problemi” nelle lamiere che impongono la loro sostituzione.

Fortunatamente i lavori sono proseguiti su altri fronti così abbiamo perso solo una giornata. Questo fine settimana non ci fermiamo e lunedì arriveranno le lamiere nuove per il tetto. Se tutto va bene chiuderemo la prima fase di lavori, ovvero la costruzione della struttura e la sua finitura con pavimento in cemento, infissi tetto e intonacatura. Non so se ci sarà il tempo per tinteggiare le pareti e di certo non riusciremo a piastrellare ma in realtà quest’ultima cosa non era in programma e l’avevo messa come opzione in caso ce ne fosse stato il tempo.

Incrociamo le dita!!

Infermeria scolastica…. ci siamo quasi

Eccoci, si comincia a fare il tetto. Quattro settimane dopo la posa delle fondamenta, siamo quasi alla fine.

Il cordolo è pressoché completo, manca solo una tramezza interna, e iniziamo a posare i piani inclinati che ospiteranno la struttura metallica del tetto. Mancano un po’ di mattoni quindi domani o nei prossimi giorni ne faremo degli altri. Le porte e gli infissi sono pronti per essere installati, mentre la gettata del pavimento sarà fatta per ultima. Quello che segue è un altro video, di 4 minuti circa che descrive le fasi di costruzione di queste due settimane.

Capitolo 3.

Aggiornamenti di cantiere e un poco al mercato….

Mattoni ad ascuigare

In questi giorni il cantiere sembra fermo ma non lo è. Mentre aspettiamo che i mattoni si asciughino, hanno cominciato a riempire le fondamenta di terra. Lo fanno a badilate e cariola quindi passa una giornata intera per riempire una stanza. Credo che sia il lavoro più sfiancante che ci sia a queste temperature. Intanto l’impresario edile mi ha portato a vedere le piastrelle per la pavimentazione. Sono belle in Gress grigio chiaro con puntini neri annegati dentro. Vengono dall’Italia e costano 14€ al metro quadro. Domani vado al Brico o Castorama per vedere se trovo qualche offerta….Hops!

Stato di avanzamento dei lavori


Tornando a divagare, oggi era giorno di mercato a Nanoro, quindi sono andato a fare la spesa delle verdure e a vedere quanto costano le granaglie in sacchi da 100 Kg. I prezzi sono circa il doppio del normale, vuoi per l’avanzamento della stagione secca, vuoi per il fatto che quello dell’anno scorso è stato un magro raccolto. Ecco un breve video.

 

 

E’ finita la scuola e……

Siamo orgogliosi dei nostri piccoli 28 alunni. A settembre si ricomincia e saremo a Nanoro per confermare il nostro impegno a sostenere le loro rette scolastiche annuali e speriamo di poter allargare la squadra anche con l’aiuto di chi come molti amici si è preso l’impegno di “istruire” a distanza un bambino o meglio una bambina. Infatti pare che le piccole scolare siano ancora in percentuale troppo poche rispetto ai compagni quindi  sensibili ai suggerimenti dei maestri offriremo il nostro supporto a quelle famiglie che non possono permettersi di iscriverli a scuola.

Anche quest’anno saremo attenti al bisogno di derrate alimentari per le scuole di Nanoro. Buona parte dei piccoli alunni delle primarie, elementari e superiori, hanno nella mensa scolastica l’unico pasto giornaliero.  Sostenere la retta scolastica in moltissimi casi significa anche prendersi cura della loro alimentazione.