I nostri amici toscani a Nanoro 7-16 marzo 2013

Buongiorno carissimi Cristina e Filippo,

prima di tutto sentiamo il bisogno a nome di tutti noi di ringraziarvi per averci dato l’occasione e la possibilità di affacciarci su una realtà tanto straordinaria, sorprendente e affascinante come quella di Nanorò.

Come già vi avrà anticipato Andrea, saprete  che siamo riusciti a inverniciare due classi della scuola, per le rimanenti aule abbiamo comprato il materiale necessario e pagato la manodopera di Rahim affinchè ultimasse i lavori durante le vacanze di Pasqua in occasione delle quali la scuola rimarrà chiusa alcuni giorni. Quest’anno avevamo portato con noi anche 90kg di vestitini per bambini e ragazzini che abbiamo provveduto a distribuire ad ogni alunno della scuola unitamente ad alcuni palloni da calcio e pallavolo.

Sicuramente uno dei momenti più emozionanti è stato far ritorno alla pediatria e vedere come la ludoteca da noi allestita l’anno scorso sia ancora attiva e funzionante… è stato davvero emozionante trascorrere alcuni pomeriggi a giocare con i bambini ed ogni volta è sorprendente vedere nei loro occhi lucenti la felicità per un pò di attenzione inaspettata.

Grazie all’ indispensabili aiuto e appoggio di Solange e Gino siamo riusciti ancora una volta a distribuire gli alimenti che fortunatamente abbiamo comprato in abbondanza anche quest’anno.

Sicuramente dell’ottima riuscita di questo viaggio non si può che ringraziare l’importante contributo pervenutoci dalla sensibilità di numerosi amici e conoscenti, senza la quale, come meglio di me saprete, sarebbe stato difficile portare a termine il tutto.

Da queste poche righe non traspare minimamente ciò che a parole è impossibile per noi rappresentare… ogni momento trascorso in mezzo a quelle donne uomini e bambini è incredibilmente significativo ed ogni sguardo e sorriso loro lascia un segno indelebile dentro di noi.

Alla fine di questa seconda esperienza siamo rientrati pieni di pensieri,confusione e buoni propositi, ma possiamo affermare che il pensiero comune è sicuramente che tutto questo possa e debba avere un proseguo.

In allegato vi abbiamo inviato alcune foto dei momenti salienti della nostra permanenza.

Vi ringraziamo ancora un carissimo saluto e abbraccio.

Marta e Giacomo.

Portiamo alla conoscenza di tutti gli amici di Rasmatà che sostengono le iniziative dell’Associazione  il lavoro svolto con grande entusiasmo dai nostri amici toscani che sia di esempio e di incoraggiamento per tutti noi. Li ringraziamo ancora con tanto affetto,

Cristina e Filippo