15 novembre 2010 Rinnovo della Convenzione pediatrica all’Ospedale di Nanoro.

Il 15 novembre 2010 siamo stati presenti alla cerimonia della firma della Convenzione che rinnova per altri tre anni (2011-2013) il rapporto di sostegno Clinico e Didattico dell’Università di Firenze (Azienda Ospedaliera Universitaria Meyer e Careggi) al Centre Medicale avec Antenne chirurgicale saint Camille di Nanoro.

Erano presenti le autorità civili: l’Alto Commissario della Regione Bulkiemdé (da cui dipende Nanoro), il Direttore Regionale della Sanità del Centro-Ovest, il Prefetto di Nanoro, il Vice-provinciale della Delegazione Camilliana in Burkina; e quelle sanitarie: prof. Paolo Lionetti (AOU Meyer), prof. Alessandro Casini (AOU Careggi), Il Direttore Medico del Distretto Sanitario di Nanoro, Dr Kiema, e il Direttore dell’CMA di Nanoro, Fr Sorgho.

Il Direttore Medico del Distretto di Nanoro, Dr  Dominique Kiema, ha tracciato brevemente la storia della Pediatria di Nanoro e gli intenti di questo accordo.

Prima del  2006, il CMA riceveva dei bambini per farsi carico delle cure, ma non aveva una vera e propria pediatria ben strutturata e organizzata. I bambini ricoverati al CMA erano messi insieme agli adulti in periodi di forte epidemia malarica ed ancuni dormivano nella sala di attesa della medicina generale. Nello stesso modo la gestione clinica non era specializzata verso i bambini. Abbiamo dovuto attendere il 2008 per vedere l’organizzazione della Pediatria grazie alla volontà, a l’amore, alla generosità e all’affetto testimoniati ai bambini da “braves personnes” che non potendo citare tutte ricorderò: Monica, Valeria, Paolo Lionetti, Alessandro Casini e tutte le anime generose della Regione Toscana d’Italia. Con loro si è concretizzato un progetto firmando nel 2007 l’accordo per sostenere e riorganizzare il servizio di Pediatria di Nanoro. Dal 2007 al 2010 sono passati 3 anni ed il bilancio è altamente positivo. Vorrei citare qualche esempio.

– La Pediatria ha beneficiato della visita delle mogli di Ambasciatori nel Burkina, due volte è stata visitata dal Ministro della Sanità ed una volta dal Direttore regionale dell’ OMS-AFRO e dalla rappresentanza dell’OMS residente in Burkina Faso. Tutti hanno apprezzato l’organizzazione della struttura e la qualità delle cure offerte ai bambini.

– Sul piano istituzionale la Pediatria di Nanoro è una testimonianza vivente di un’amicizia e di una collaborazione tra Nanoro e l’Università di Firenze, l’Associazione dei volontari italiani, l’Ospedale Meyer e tutta la Regione Toscana.

– La costruzione di un nuovo padiglione ha portato questo servizio a oltre 30 letti, una sala d’isolamento, una farmacia per la pediatria, una sala giochi, un refettorio, il necessario per una corretta gestione sanitaria del bambini ha caratterizzato questo servizio come uno dei migliori del Burkina.

– Sul piano clinico in tre anni, più di 9293 bambini sono stati curati in Pediatria dal 2008 al 2010. Il personale infermieristico burkinabé è affiancato dai pediatri italiani in specializzazione nelle cure ai bambini.

La Pediatria accoglie attualmente il 60% dei malati ricoverati in questo centro medico.

La frequenza dei ricoveri è nettamente aumentata come attestano le statistiche: nel 2008 sono stati ricoverati 2791 bambini dai 0 ai 5 anni; nel 2009 sono stato ricoverati 2680 bambini e al 3° trimentre 2010 sono stati ricoverati 3822 bambini e ci aspettiamo che possano essere più di 4000 entro fine anno.

La mortalità ospedaliera è migliorata considerevolmente nello stesso periodo:

1,89% nel 2008,

2,08% nel 2009

1,02% nel 2010.

Il professor Lionetti ed i suoi collaboratori si sono molto impegnati nonostante i loro compiti istituzionali ad effettuare periodiche missioni in Burkina per prendere atto e valutare l’attività della pediatria.

Questo accordo che noi rinnoviamo questa mattina copre il periodo dal 2011 al 2013. Esso va a consolidare la nostra esperienza, a migliorare i vantaggi delle cure mediche ai bambini del Distretto di Nanoro, a rinnovare la collaborazione con tutti i nostri partners della Regione Toscana.

I punti maggiori nel migliorare ciò che è già stato fatto sono:

– migliorare la gestione delle urgenze pediatriche per una assistenza rapida e gratuita dei bambini accolti d’urgenza,

-rispettare i protocolli proposti dal Ministero della Sanità in caso di epidemie di meningite e di morbillo,

– nel quadro della formazione e del rafforzamento delle competenze, favorire la formazione continua del personale burkinabé con l’organizzazione di sessioni di formazione tenute dagli italiani su temi come le malattie diarroiche, la malaria e la malnutrizione, e con viaggi di studio per migliorare la conoscenza delle nuove tecnologie medicali in pediatria,

-prevedere a medio termine l’allestimento di una fabbrica per la produzione di farina arricchita di cereali locali per un migliore recupero nutrizionale dei bambini malnutriti,

– realizzare a livello della popolazione nei villaggi una sensibilizzazione  a pratiche d’igiene come il lavaggio delle mani, il ricorso alle strutture sanitarie in caso di malattia, il dormire sotto le tende anti-zanzare, ecc.

Dr Kiema, Prof Casini, Prof Lionetti
Dr Kiema, Prof Casini, Prof Lionetti
vedi cartelli

Vice Provinciale Camilliano, Fr Sorgho
Vice Provinciale Camilliano, Fr Sorgho
Casini, Tommaso, Camilla, Monica, Gino Capponi, Lionetti
Casini, Tommaso, Camilla, Monica, Gino Capponi, Lionetti
Gino Capponi, Dominique Kiema, Alessandro Casini, Paolo Lionetti
Gino Capponi, Dominique Kiema, Alessandro Casini, Paolo Lionetti

Ulteriori informazioni sulla convenzione stipulata si possono trovare nel sito:

www.madiro.it