Dopo la prima settimana

Siamo arrivati qui…

Stato di avanzamento dei lavori, prospetto Nord

Sono atterrato in Burkina solo Martedì scorso e dopo una settimana comincio a credere  alle promesse del capo cantiere Raphael, quello che nelle fotografie del post precedente prendeva il livello della gettata di cemento con il tubo di plastica. Ecco una galleria di immagini aggiornata a quest’oggi.

Cominciano a salire i muri, mentre le fondazioni del nuovo perimetro sono quasi del tutto terminate. Abbiamo deciso di costruire con i mattoni in cemento, che come avete visto nelle foto, vengono prodotti direttamente in cantiere. Di tanto in tanto vengono irrorati con acqua perché, dati i 45°C che si registrano in  media attorno a mezzogiorno, asciugherebbero troppo in fretta, sbriciolandosi. Ne risulterà un edificio meno bello ma di certo più resistente, dal momento che i mattoni in pietra tagliata, che avevamo originariamente scelto, si sono dimostrati subito alquanto friabili.

Una veduta panoramica da ovest

Nota tecnica, tutti i muri vengono eretti col filo a piombo e devo dire, con soddisfazione tutta “bresciana”, che sono davvero dritti! Anche i ferri delle colonne in cemento armato sono ben centrati cosa non scontata, stando a quanto visto in altre costruzioni li attorno.

A presto!