In partenza…

Come programmato, partiremo per il Burkina Faso il 24 Agosto 2011. Andremo a rinnovare le iscrizioni scolastiche per gli studenti che anche grazie al contributo dei tanti amici quest’anno dovrebbero essere circa 80 tra liceo, elementari e materne.
Un altro impegno preso e che andremo a confermare quest’anno riguarda l’assunzione di due infermieri professionali presso il centro per il parto e la cura dei neonati di Boussè realizzato dalla comunità delle Suore del Sacro Cuore, guidata da Suor Ester.
Durante il nostro soggiorno a Nanoro, avvieremo le pratiche per la costruzione di un locale infermeria annesso alla Scuola pubblica statale San Giovanni Battista diretta da Ferdinand Sawadogo. In questa struttura trasferiremo il servizio di medicazione gratuita già avviato da due anni e che fino ad oggi si svolgeva presso le capanne delle tre donne cui abbiamo affidato questo compito.
Il nostro intento è quello di rafforzare questo servizio dal momento che ad oggi ha dato buoni risultati. L’idea di annetterlo ad una struttura scolastica pubblica ha lo scopo di estendere l’assistenza a quanti più bambini possibili, realizzando nel contempo un punto di riferimento per medicazioni aperto a tutti e gratuito.
In questo viaggio, saremo affiancati da Annalisa Giunta, nostra figlia che, architetto, ha preparato i disegni per la realizzazione dell’infermeria e ne seguirà le fasi iniziali di realizzazione.

Ci scusiamo con quanti hanno trovato difficoltà nell’effettuare il bonifico per le adozioni scolastiche. Abbiamo verificato il codice IBAN presente su questo sito e risulta corretto. Invitiamo tutti a controllarlo anche presso la propria banca.

Grazie a tutti e a presto.

Iscrizioni scolastiche 2011/2012

Questo breve messaggio per ricordare ai numerosi amici che con noi si sono impegnati in questo importante progetto che sono aperte fin da ora le iscrizioni scolastiche per l’anno 2011/2012.

Con il vostro sostegno, ad oggi abbiamo mandato a scuola 62 bambine, per il prossimo anno ci piacerebbe confermare questa quota e magari incrementarla.

L’istruzione di base, insieme alla salute, è un diritto fondamentale per ogni bambino e un pilastro della nostra azione in Burkina Faso.

Anche per questo motivo stiamo studiando un metodo per fornire ad ogni studente una tessera sanitaria che gli consenta di farsi curare con il sostegno dell’Associazione.

Come già detto nei precedenti post che si occupano di salute e Sanità, in Burkina Faso non esiste un servizio sanitario di base gratuito neppure per le persone più indigenti. Abbiamo potuto vedere coi nostri occhi come questa situazione sia la causa di sofferenze e morti che potrebbero con poco essere evitate.

L’introduzione di una tessera sanitaria per i bambini adottati non solo li aiuterebbe a diventare adulti sani e in grado di provvedere a se stessi e alle proprie famiglie, ma in molti casi ne salverebbe la vita stessa.

Per realizzare questo ambizioso progetto sarà necessartio uno sforzo economico che ci vede già impegnati in prima persona, chediamo a tutti i nostri sostenitori di partecipare aumentando autonomamente la quota di adozione, che attualmente è di 100€, in misura compatibile con le proprie disponibilità.

Chiunque volesse essere maggiormente informato su questa e le altre nostre attività, come consuetudine può contattarci liberamente.

Partiremo per il Burkina in Agosto, vi preghiamo di farci pervenire il vostro contributo entro il mese di Luglio per consentirci di organizzare il trasferimento del denaro.

Grazie a tutti e a presto!!
Cristina

Illuminiamo la notte…..

Una delle prime grandi emozioni provate in Africa è stato scoprire la ricchezza del cielo stellato. A Nanoro non c’è illuminazione pubblica e trovandosi a più di 100Km da Ouaga, gode di una stupenda visibilità notturna. La via lattea con tutte le sue stelle compare all’imbrunire lasciandoti letteralmente a bocca aperta. La mancanza di illuminazione notturna perà obbliga molti studenti delle scuole a radunarsi sotto ai 2 lampioni in funzione per studiare. Qualcuno trova accoglienza presso la capanna gigante nel cortile de Frati della Sacra Famiglia.

Abbiamo trovato queste due lampade solari (all’IKEA) e stiamo cercando di stringere un accordo di collaborazione per portarne in Africa. Il progetto è proprio agli inizi ed è ancora tutto da elaborare. Siamo ben consapevoli che le priorità siano altre, tuttavia crediamo opportuno diversificare i nostri interventi la dove una bella idea si presta. Questa come tutte le altre iniziative dell’associazione aspetta solo il vostro coinvolgimento.

E’ finita la scuola e……

Siamo orgogliosi dei nostri piccoli 28 alunni. A settembre si ricomincia e saremo a Nanoro per confermare il nostro impegno a sostenere le loro rette scolastiche annuali e speriamo di poter allargare la squadra anche con l’aiuto di chi come molti amici si è preso l’impegno di “istruire” a distanza un bambino o meglio una bambina. Infatti pare che le piccole scolare siano ancora in percentuale troppo poche rispetto ai compagni quindi  sensibili ai suggerimenti dei maestri offriremo il nostro supporto a quelle famiglie che non possono permettersi di iscriverli a scuola.

Anche quest’anno saremo attenti al bisogno di derrate alimentari per le scuole di Nanoro. Buona parte dei piccoli alunni delle primarie, elementari e superiori, hanno nella mensa scolastica l’unico pasto giornaliero.  Sostenere la retta scolastica in moltissimi casi significa anche prendersi cura della loro alimentazione.